Click on Link to download or play MP3 file Benvenuti a Palestina Oggi, un servizio dell’International Middle East Media Centre, www.imemc.org, per martedi 24 Aprile 2007.

Una serie di scontri interni si sono verificati nella Striscia di Gaza, mentre sei palestinesi sono stati arrestati in diverse parti della West Bank dutrante incursioni militari. Vi racconteremo queste ed altre storie, rimanete con noi.

Aggiornamenti dalla Striscia di Gaza

Una serie di scontri interni sono avvenuti ieri nella Striscia di Gaza, che hanno lasciato un ragazzo morto e sette persone ferite. Nel nord della Striscia, Muhammad As-Sa’di è stato dichiarato morto lunedi notte, dopo essere stato colpito da una pallottola vagante mentre giocava vicino alla sua abitazione, secondo quanto riferito dal dottore Moa’wiya Hasanain, il direttore del dipartimento delle emergenze dell’ospedale di Alshifa nella città di Gaza.

Non è ancora stata chiarita la dinamica dell’incidente. In un altro zona della città sempre lunedi due palestinesi sono stati feriti in iun cortile. Nel centro della Striscia di Gaza, nella zona costiera, un farmacista palestinese Jamal Ad-Daf, e suo figlio Ibrahim, sono stati feriti da uomini armati a volto coperto mentre si trovavano nella loro macchina.

Fonti palestinesi riferiscono che gli agressori hanno intercettato la macchina ed hanno assalito per rapinarla sui due occupanti, prima di sparare. Nel campo profughi di Shat’, a ovest della città di Gaza, tre residenti palestinesi hanno riportato ferite in una misteriosa esplosione avvenuta in una abitazione del luogo.

Carri armati dell’esercito israeliano di stanza ad est di Khan Younis nel sud della Striscia di Gaza, hanno aperto il fuoco contro le case dei civili palestinesi martedi mattina. Le case sono state danneggiate ma non ci sono stati feriti tra I residenti. Nello stesso tempo il ministro palestinese dell’informazione Dr. Mustafa Al Barghouthi avvisa dei catastrofici effetti della possible nuova offensive di Israewle contro Gaza.

Al Barghouthi ha riferito che nell’ultimo mese I militari israeliani hanno condotto circa 128 piccole invasioni della Striscia di Gaza con un totale di 23 persone morte tra le quali tre bambini. Il ministro ha anche riferito che il lingiaggio della minaccia non fa ltro che provacare la rteazione palestinese e può portare la regione dentroi ad una irreversibile spirale di violenza.

Le Brigate Al Qassam, il braccio armato di Hamas, ha condotto un attacco tramite lancio di missili su obiettivi israeliani vicini alla striscia martedi all’alba, dichiarando in questo modo la fine di due anni di cessate il fuoco. Le brigate hanno lanciato 30 missili Qassam e 61 razzi artigianali sul territorio israeliano.

Abu Ubaydah, il portavoce delle Brigate ha intimato ad Israele di non continuare nella sua strada criminosa ed ha ricordato che le brigate non hanno ancora escluso nessuna opzione di lotta contro l’occupazione e cha ancora comnservano molto del loro potere.

Aggiornamenti dalla West Bank

Sei civil palestinesi sono stati arrestati dell’esercito isareliano in diverse parti della West Bank martedi mattina. Le truppe hanno invaso la città di Jenin nella parte nord della Cisgiordania, ed hanno perquisito e rastrellato diverse abitazioni. Durante l’operazione i militai hanno aperto il fuoco contro le case dei residenti causando seri danni.

Le truppe hanno lasciato la cittĂ  dopo aver arrestato un civile, che hanno portato verso una destinazione sconosciuta. Altri cinque civili sonpo stati arrestati dalle forze israeliane durante una incursione nella cittĂ  di Hebron martedi mattina. Fonti locali riferiscono che gli arresti sono avvenuti durante perquisizioni casa per casa effettuate nella cittĂ  vecchia.

Le forze israeliane hanno effettuato una incursione nella città di Nablus, nella parte nord della West Bank, e nel vicino villaggio di Tal, perquisendo le abitazioni dei residenti martedi mattina. Le truppe hanno perquisito e saccheggiato le abitazioni nella città vecchia e nel villaggio. I soldati hanno aperto il fuoco a vcaso contro le case dei residenti anche se non si riportano feriti secondo quanto riferito da fonti locali. Le fonti di informazione israeliane riferiscono che I soldati avrebbero trovato una bomba artigianale nel villaggio e l’avrebbero disinnescata.

Conclusioni

Grazie per averci seguito dalla città occupata di Betlemme, avete ascoltato Palestina Oggi, un servizio dell’ International Middle East Media Center, www.imemc.org, edito da Anna Rossi e Ghassan Bannoura.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail